AZIENDA AGRICOLA TRE CASTELLI

via San Francesco, 2/A - Staffolo (AN) ITALIA

tel +39 0731 779283
e-mail info@vignedileo.it

Menu
MANGIAMO IN VIGNA: Zuppa di fave secche
  • NEWS

MANGIAMO IN VIGNA: Zuppa di fave secche

Il piatto che oggi vi proponiamo per la nostra rubrica #mangiamoinvigna è la zuppa di fave secche, piatto tipico della nostra regione Marche.

Questo piatto molto semplice da preparare, può essere servito anche come antipasto.

Ingredienti : 1 kg di fave secche, 1 cipolla, 100 g di pancetta, 1 spicchio d’aglio, 1 cucchiaio di concentrato di pomodoro, 2 cucchiai di prezzemolo tritato, pecorino o parmigiano grattugiato, olio, sale, pepe, pane tostato.

Preparazione:

Lasciate le fave a bagno in acqua fresca per 12 ore. Sgocciolatele, trasferitele in una pentola con acqua fredda, ponete sul fuoco e lessatele per circa 2 ore mescolando ogni tanto. Ritiratele, sgocciolatele e tenetele da parte.

In una padella scaldate un decilitro d’olio, aggiungete le cipolle tagliate a fettine sottili e lo spicchio d’aglio da eliminare appena diventa dorato, unite la pancetta tritata e, dopo 10 minuti, il concentrato di pomodoro diluito in un mestolo d’acqua calda, mescolate, ritirate dal fuoco, fate raffreddare e poi versate il composto nella padella delle fave e portate a cottura, circa 40 minuti.

Quando le fave sono quasi disfatte regolate sale e pepe. Disponete due fettine di pane tostato in ognuna delle sei ciotole, sopra versatevi la zuppa di fave, cospargete la superficie con il prezzemolo tritato e servite a parte olio e formaggio grattugiato.

Il vino da accompagnare con questo piatto, se servito come antipasto, è un vino ROSATO I.G.T. Marche. 

Facebook Twitter Google+ Pinterest
×

Log in

×

Iscriviti alla newsletter!

Lascia la tua mail per ricevere informazioni e rimanere sempre in contatto con la nostra azienda.

Privacy Policy

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca qui.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.